ULTIMISSIME


BUONA PASQUA 2017 AMICI DI "FUORIPAESE" ... !!!

.

domenica 7 marzo 2010

La settimana calcistica - 07 Marzo 2010

*************************
ATALANTA - UDINESE 0-0
Partita in cui succede poco o nulla, quella tra Atalanta e Udinese, che si chiude con un pareggio che alla fine non serve a nessuna delle due squadre.
BARI - CHIEVO 1-0
Tre punti che riportano i pugliesi in una zona tranquilla di classifica. Al 12' Bari vicino al vantaggio con Alvarez, che colpisce la traversa. Si tratta di aspettare solo qualche minuto: al 20' Allegretti mette dentro l'area un pallone, che Castillo controlla e incrocia sul palo più lontano. Nel recupero, proprio a fine gara, rigore per il Chievo per fallo di Frey su Meggiorini. Sul dischetto Donati si fa parare il tiro da Sorrentino.
BOLOGNA - NAPOLI 2-1
Accade tutto nel primo quarto d'ora, con i tre gol che decidono la gara. Il Bologna sempre più vicino alla salvezza, il Napoli perde il contatto con la Juventus. Al 6' Bologna subito in vantaggio. Cross di Buscé da destra, Zalayeta ci mette il piede e segna. All'11' ecco il raddoppio, con Adailton, la cui punizione dalla destra, che avrebbe dovuto essere un cross, non viene toccata da nessuno e si infila in porta. Al 13' il Napoli riapre la agra con Rinaudo. Lavezzi dalla destra mette in mezzo, il difensore stacca di testa e mette il pallone nell'angolino basso alla destra di Viviano.
CAGLIARI - CATANIA 2-2
Tante emozioni ed un pareggio alla fine giusto. Il Catania perde dopo 8' Llama per infortunio. Un minuto dopo il Cagliari passa in vantaggio con un tiro da lontanissimo di Lazzari, che colpisce la traversa e pallone che schizza in porta. Al 30' rigore per il Catania, con evidente trattenuta di Canini su Martinez: dal dischetto Mascara epareggio, con Marchetti che per poco non ci arriva. Al 35' siciliani addirittura in vantaggio: bella palla filtrante di Ricchiuti per Maxi Lopez che salta Marchetti e mette in rete a porta vuota. Al 23' della ripresa Cagliari in dieci per l'espulsione di Canini. Al 26' Catania vicino al terzo gol, con Izco che colpisce la traversa. Ma al 28' ecco il pareggio dei sardi, con Cossu, che batte Andujar con un bel colpo di interno, su appoggio di Biondini.
FIORENTINA - JUVENTUS 1-2
La Juventus ha battuto la Fiorentina al Franchi nell’anticipo della ventisettesima giornata del campionato di Serie A. Bianconeri in gol al 2’ con Diego, pari viola al 32’ con Marco Marchionni. Al 68’ Juve di nuovo avanti con Fabio Grosso, autore del gol-vittoria. Prosegue il pessimo momento della squadra di Cesare Prandelli, alla quarta sconfitta nelle ultime 6 partite e vittoriosa una sola volta nelle ultime 9, ferma a quota 35 punti e sempre più lontana dalla zona Europa. Ma l'allenatore non ha digerito alcune decisioni arbitrali: «Stranamente, nelle ultime partite, le situazioni al limite sono sempre penalizzanti per noi. È un periodo così, lo dobbiamo accettare». Il tecnico viola, in particolare, ha reclamato un rigore per un intervento di Chiellini su Keirrison. «Il fallo è clamoroso. Chiellini si disinteressa della palla e va direttamente su Keirrison», ha detto Prandelli. «Abbiamo giocato per qualche mese in grandissima emergenza, abbiamo chiesto ai giocatori di giocare comunque, anche non al 100%. Abbiamo dato sicuramente molto, probabilmente dovremmo cambiare il tipo di approccio. A volte dovremmo pensare di più al risultato che non a costruire gioco», ha concluso l'allenatore viola.
INTER - GENOA
Il presidente nerazzurro deluso per il pari casalingo con il Genoa. "Mi sembra che l'Inter non sia partita con il carattere giusto. La ripresa è stata migliore, ma un tempo non basta per vincere una partita". E' sereno ma poco comprensivo il presidente nerazzurro, Massimo Moratti, all'indomani del pareggio interno contro il Genoa, il quarto nelle ultime cinque gare di campionato. A San Siro i nerazzurri sono apparsi stanchi e poco motivati dal pareggio nello scontro diretto tra Milan e Roma che avrebbe potuto dare alla squadra di Mourinho l'ennesima possibilità per allungare sulle dirette inseguitrici. "Non credo si trattasse di un grande allungo - minimizza il numero uno di via Durini -, ma sarebbero stati certamente dei punti in più. Poi, alla fine, si faranno i conti e vedremo"."L'assenza di Mourinho in panchina si fa sentire", ammette Moratti che pensa alle tre giornate di squalifica subite dal portoghese. "Certamente il dinamismo di Mourinho si trasmette direttamente sui giocatori in campo molto più facilmente dalla panchina che dalla tribuna". Esclusa l'ipotesi che i giocatori fossero già con la testa alla sfida degli ottavi di Champions contro il Chelsea. "Non credo. Mancano ancora dieci giorni a quella partita e non penso fosse questo il problema. O comunque non lo so. Credo però che si sia affrontata la gara con meno carattere del solito".Capitolo mercato con le voci che riguardano l'attaccante Balotelli. "Il club vorrebbe proporre un prolungamento di contratto al giocatore? Non credo che qualcuno abbia parlato di questa possibilità, in quanto Balotelli ha già il suo contratto. Non so da dove sia venuta fuori questa notizia, ma non ne ha parlato nessuno".
PALERMO - LIVORNO 1-0
Il Palermo fa molta fatica ad avere la meglio sul Livorno, ma alla fine ce la fa e scavalca di nuovo la Juventus. Al 18' Rubinho salva il Livorno con un grande intervento su un altrettanto bel tiro di Miccoli. Al 41', dopo che Rubinho aveva salvato un'altra volta il risultato sempre su Miccoli, Goian a porta vuota non riesce a spingere il pallone oltre la linea. A inizio secondo tempo Pastore ha l'occasione buona per tirare, ma è sempre il portiere del Livorno a respingere. Che poco dopo compie un autentico miracolo su Cavani. Al 26' è il Livorno ad andare vicino al colpaccio, con un colpo di testa di Knezevic salvato sulla linea da Liverani. Ma al 36' ecco l'azione che decide la gara. Ci pensa Miccoli a segnare il gol dal limite, trovando l'angolo più lontano.
ROMA - MILAN 0-0
Si conclude senza reti il big match all'«Olimpico» tra Roma e Milan nel secondo anticipo della 27esima giornata. Un risultato complessivamente giusto al termine di una partita equilibrata in cui le due squadre hanno provato a vincere fino alla fine. Ranieri conferma la Roma e lascia in panchina Luca Toni. In porta torna Julio Sergio. La novità principale la propone Leonardo che sceglie Huntelaar come terzo uomo d'attacco per affiancare Ronaldinho e Borriello. La Roma comincia bene e con un gran pressing costringe il Milan a faticare per alzare il baricentro. Al 2' si rende pericolosa con una conclusione dal limite di De Rossi che lambisce il palo alla sinistra di Abbiati. Al 9' ci prova Julio Baptista con una gran conclusione da fuori destinata all'incrocioto che abilmente Abbiati mette in angolo. Con il passare dei minuti cresce il Milan che gioca nella metà campo avversaria e mette in difficoltà la retroguardia giallorossa che al 28' rischia la frittata quando Riise rinvia male in area colpendo Juan, poi Julio Sergio esce in presa bassa. Al 36' ancora pericoloso il Milan con un cross di Flamini, Burdisso rischia l'autorete ma anticipa Borriello mandando in calcio d'angolo. Il primo tempo si chiude a reti bianche. Nella ripresa al 10' Borriello penetra in area e poi mira il primo palo; Julio Sergio si salva in angolo. Al 13' torna in campo Toni, dopo l'infortunio, l'ex attaccante del Bayern prende il posto di Baptista. Al 29' la più nitida palla gol della Roma: cross di Riise da sinistra e colpo di testa di Vucinic che finisce fuori per un soffio dal palo alla sinistra di Abbiati. Al 45' Huntelaar manca l'appuntamento con il gol e su cross di Pirlo di testa manda alto da ottima posizione davanti a Julio Sergio. Leonardo alla fine della partita ha detto che «il Milan avrebbe meritato qualcosa di più. Comunque sono soddisfatto del gioco della squadra e della partita di Huntelar».
SAMPDORIA - LAZIO 2-1
Parte male la Sampdoria che ritrova Cassano, in campo per poco più di venti minuti. Poi ecco la rimonta che tiene la squadra di Del Neri ad un punto di distanza dalla Juventus. Subito un'occasione per la Lazio, che al 4' spreca con Rocchi, servito da Zarate, che davanti a Storari si fa parare il tiro dal portiere doriano. Gol rimandato di 2', visto che ci pensa Floccari a portare in vantaggio la squadra di Reja, in sospetto fuorigioco, su cross dalla sinistra di Zarate. Al 28' pareggio Samp, con Guberti, al suo primo gol con la maglia blucerchiata: potente destro da 25 metri e Muslera nemmeno si muove. Al 35' partita ribaltata, con Pazzini che in piena area raccoglie un pallone controllato male da Semioli, tiro al volo e gol. L'attaccante è in posizione regolare. Al 23' della ripresa torna Cassano, che entra al posto di Pozzi. Pochi istanti prima è stato espulso il tecnico della Lazio Reja. Al 32' Zarate espulso.
SIENA - PARMA 1-1
Occasione che forse il Siena avrebbe potuto sfruttare meglio per proseguire la rincorsa alla salvezza. Al 29' Siena ad un passo dal gol: su calcio d'angolo dalla destra, stacca di testa Tziolis che colpisce in pieno la traversa. Ma al 34' è il Parma, alla sua prima conclusione, a trovare il vantaggio, con il colpo di testa di Biabiany, su cross di Valiani. Al 23' del secondo ecco il pareggio del Siena, con Vergassola. Larrondo dal fondo mette in mezzo, arriva il centrocampista che segna.

SERIE A – RISULTATI 27ª GIORNATA
Atalanta - Udinese 0-0
Bari - Chievo 1-0
Bologna - Napoli 2-1
Cagliari - Catania 2-2
Fiorentina - Juventus 1-2
Inter - Genoa 0-0
Palermo - Livorno 1-0
Roma - Milan 0-0
Sampdoria - Lazio 2-1
Siena - Parma 1-1

CLASSIFICA SERIE A
Inter 59
Milan 55
Roma 52
Palermo 46
Juventus 44
Sampdoria 43
Napoli 41
Cagliari 39
Genoa 39
Bari 35
Chievo 35
Fiorentina 35
Bologna 34
Parma 34
Catania 28
Udinese 28
Lazio 26
Livorno 23
Atalanta 22
Siena 21

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A
Di Natale Antonio (Udinese) 19 Reti
Milito Diego (Inter) 15 Reti
Pazzini Giancarlo (Sampdoria) 13 Reti
Pato Alexandre (Milan) 12 Reti
Barreto Paulo Vitor (Bari) 11 Reti
Gilardino Alberto (Fiorentina) 11 Reti
Matri Alessandro (Cagliari) 11 Reti
Maccarone Massimo (Siena) 10 Reti
Miccoli Fabrizio (Palermo) 10 Reti
Totti Francesco (Roma) 10 Reti
Adailton Martins (Bologna) 09 Reti
Borriello Marco (Milan) 09 Reti
Di Vaio Marco (Bologna) 09 Reti
Hamsik Marek (Napoli) 09 Reti
Ronaldinho Gaucho (Milan) 09 Reti
Cavani Edinson (Palermo) 08 Reti
Eto'o Samuel Fils (Inter) 08 Reti
Floccari Sergio (Lazio) 08 Reti
Martinez Jorge (Catania) 08 Reti

SERIE B – RISULTATI 28ª GIORNATA
Ascoli - Salernitana 4-2
Brescia - Grosseto 2-3
Cesena - Sassuolo 0-1
Cittadella - Empoli 2-1
Crotone - Albinoleffe 0-3
Gallipoli - Padova 1-2
Mantova - Lecce 2-2
Modena - Ancona 2-1
Piacenza - Reggina 0-0
Torino - Frosinone 3-1
Triestina - Vicenza 0-0

CLASSIFICA SERIE B
Lecce 49
Sassuolo 48
Grosseto 46
Brescia 45
Cesena 44
Ancona 43
Torino 41
Empoli 40
Cittadella 39
Modena 39
Albinoleffe 38
Frosinone 38
Ascoli 36
Vicenza 36
Crotone 35
Gallipoli 33
Reggina 33
Triestina 33
Padova 31
Piacenza 31
Mantova 30
Salernitana 21

Nessun commento: