ULTIMISSIME


BUONA PASQUA 2017 AMICI DI "FUORIPAESE" ... !!!

.

sabato 10 aprile 2010

Venezuela: Bruciati voti degli italiani all'estero

Distrutte migliaia di schede delle politiche 2008
*************************
La ‘ndrangheta colpisce anche all’estero. Sembrerebbe infatti che migliaia di schede con il voto regolarmente espresso da italiani residenti in Venezuela per le elezioni politiche del 2008 siano state bruciate in un grande falò. È quanto emerge dai contenuti di un'intercettazione telefonica tra il faccendiere Aldo Miccichè, originario di Reggio Calabria, ma da anni in America Latina e in contatto con le cosche della Piana di Gioia Tauro, e un funzionario già di FI e attualmente del Pdl, Filippo Fani. La conversazione di Miccichè con Fani, nella quale il primo svelava i particolari della distruzione delle schede, è stata intercettata nell'ambito di un'inchiesta sfociata poi nel processo “Cent'anni di storia”, che si sta celebrando davanti alla Corte d'Assise di Palmi e che riguarda gli arresti dei presunti responsabili di una serie di crimini avvenuti nell'area di Gioia Tauro a seguito della rottura tra i due clan storici della zona, i Piromalli e i Molè.
Miccichè, rifugiatosi in Venezuela per sfuggire alle condanne che deve scontare in Italia, dice a Fani, in contatto con Barbara Contini che si occupava delle circoscrizioni estere: «Sai cosa ho fatto? Ho messo il tappo della benzina...così si è risolto ogni problema. Ho le ceneri, ve le posso mandare». A preoccupare Miccichè era una «candidata comunista di qua che ha chiesto aiuto a Chavez». Le intercettazioni fanno parte di un rapporto di oltre 300 pagine che la Questura di Reggio Calabria ha spedito il 2 maggio del 2008 alla Procura antimafia reggina. Una parte di queste conversazioni, quelle che riguardano in particolare il Senatore Marcello dell'Utri, sono state inviate a Palermo dove si celebra il processo d'appello al senatore del PdL. (Libero-News.it)
*************************
RIPORTIAMO I COMMENTI ALL'ARTICOLO (due dei quali nostri)
PUBBLICATI SU Libero-News.it IN DATA ODIERNA
*************************
Postato da delusodasilvio41
10/04/2010 alle 12.28
Voti dal sud
L'apparentemente piccolo, scandalo venezuelano getta ombre oscure sugli strepitosi successi PDL in certe Regioni. In Campania, appena la destra ha vinto le elezioni, le proteste anti-discariche sono miracolosamente terminate, in Sicilia maggioranze bulgare, in Calabria Lorriero massacrato dal concorrente PDL, I tempi della Banca Rasini, delle finanziarie svizzere, nate in un giorno e morte subito dopo aver concesso credito al Berlusca ,Vittorio Mangano, povero stalliere emigrato dalla Sicilia grazie all'amicizia con Dell'Utri, sono poi così lontani? Perchè tanta avversione destrorsa per le intercettazioni ed i pentiti e tanti tentativi di renderli sempre meno efficaci? Per salvare la privacy di tutti gli Italiani o solo di alcuni? Alla mia età, purtroppo, non riesco a soffocare il mio spirito critico forse, oppure è valido il detto "ony soit qui mal y pense" anche se non faccio parte dell'ordine della giarrettiera?
(delusodasilvio41)
*************************
Postato da moceri
10/04/2010 alle 14.25
Per me è tutta una bufala
Non credo che queste cose siano avvenute in Venezuela. Secondo me è tutta una montatura creata ad arte proprio da quella candidata comunista (che tra l'altro ben conosco) che fantomaticamente sarebbe stata danneggiata. In ogni caso volendo ragionare per assurdo, il fatto dimostrerebbe solo che il voto all'estero non è accettabile, perchè in aperto contrasto con l'art. 48 della nostra Carta Costituzionale. La Legge Tremaglia va radicalmente modificata: Va abolito il voto per corrispondenza, e vanno ridisegnate le Ripartizioni della Circoscrizione Estero. Nel frattempo, fino alla nuova formulazione della legge, ci dovrebbe essere una pausa di riflessione e dovrebbero essere trovate le soluzioni per evitare che entri nel Parlamento Italiano chi con l'Italia non ha più niente a che vedere; per esempio quelli che nemmeno parlano la lingua italiana, o che scambiano Dante Alighieri con il vincitore di Sanremo, o quelli che si sentono intrinsecamente e completamente appartenenti alle nazioni di provenienza.
(Michele Moceri)
*************************
Postato da delusodasilvio41
10/04/2010 alle 16.44
Circoscrizione Estero
Il 12/01/00 il Presidente della Repubblica ha promulgato la legge costituzionale n.1 (G.U. nr.15 del 20/01/00) che, modificando l'art. 48 della costituzione, istituisce la circoscrizione estero. Che sia stata redatta troppo in fretta e che vada perfezionata sono d'accordo (vedi l'ex Sen. Di Girolamo), ma esiste e non è anticostituzionale. Una cosa non capisco :" perchè se una cosa viene da sinistra deve essere per forza una bufala", oltretutto è stata pubblicata da "Libero", che non si può proprio definire un giornale "rosso". E' certo, comunque, che, con questo sistema elettorale, in Italia ed all'estero ci sarà sempre del marcio, e chi ha il suo seggiolone in politica chiacchera chiacchera e non vuol cambiare niente se non, come sta facendo il Premier, per aumentare ulteriormente il proprio potere!
(delusodasilvio41)
*************************
Postato da moceri
10/04/2010 alle 17.17
Sulla Circoscrizione Estero
E' vero che l'art. 48 Cost., così come gli art. 56 e 57 Cost. sono stati modificati con legge costituzionale, e quindi il voto all'estero è perfettamente legittimo, però è anche vero che la legge elettorale che istituisce le Ripartizioni nella Circoscrizione Estero e disciplina l'espletamento del voto all'estero, istituendo il voto per corrispondenza, è una legge ordinaria, che a parere del sottoscritto presenta diversi aspetti di incostituzionalità; primo fra tutti la mancanza di segretezza del voto sancito proprio dall'art. 48 della Cost. Ed inoltre, caro lei, desidero precisarle che in Venezuela sono vissuto 25 anni e di quel Paese conosco uomini e cose, e probabilmente conosco, anche molto bene, la candidata di cui trattasi, tra l'altro abbastanza nota per la sua rossa faziosità, e per far passare come scoop notizie e fatti assolutamente inesistenti. Non si tratta di negare tutto quello che proviene da sinistra, ma solo per onorare la sacrosanta verità.
(Michele Moceri)
*************************
Postato da delusodasilvio41
10/04/2010 alle 20.22
Circoscrizione estera
Lei spiega esaurientemente il perchè occorrano modifiche alla legge che disciplina il voto degli italiani all'estero, resta , comunque, sempre necessario aspettare controprove prima di definire un fatto una bufala, da qualunque fonte arrivi. Sono certo che Lei conosca meglio di me quella signora di "rossi costumi" ma anche Miccichè è ben........conosciuto! Sempre per amore di verità.
(delusodasilvio41)

Nessun commento: