ULTIMISSIME


BUONA PASQUA 2017 AMICI DI "FUORIPAESE" ... !!!

.

venerdì 9 luglio 2010

Il polpo Paul: Spagna campione, Germania terza

Gli ultimi pronostici sul Mondiale del cefalopode di Oberhausen che ha origini italiane. Fin qui ha totalizzato percorso netto. Per la finalissima di domenica Paul prevede la vittoria degli spagnoli contro gli olandesi. Per la finale di consolazione fiducia ai tedeschi contro l'Uruguay
*************************
Oberhausen - La prima notizia è che non l'hanno fatto in insalata. La seconda sono gli ultimi vaticini del polpo Paul per gli ultimi due atti del Mondiale. Vincerà la Spagna nella finalissima di Johannesburg contro l'Olanda. Ai tedeschi una piccola consolazione: il cefalopode infatti ha previsto il successo della Germania di Loew nella finalina di consolazione per il terzo posto contro l'Uruguay di Tabarez.
Percorso netto - Finora il polpo ha predetto correttamente tutti i risultati della Germania nella rassegna iridata. L'ultimo errore a memoria d'uomo è quello della finale degli Europei 2008 (disse Germania, vinse la Spagna). La tecnica è la solita. Due vasche piene di molluschi, dipinte all'esterno con la bandiera delle due nazionali in gara.
*************************
*************************
Il polpo Paul è italiano: «Fu catturato all'isola d'Elba»
La rivelazione dell'istruttrice sul cefalopode
indovino: «L'ho pescato io con le mie mani»
Nel suo piccolo, l'Italia è protagonista anche al Mondiale di calcio del 2010: il polpo Paul, l'incredibile cefalopode indovino che ha inanellato una serie impressionante di risultati azzeccati alla rassegna sudafricana (sette su sette prima della finale, in cui ha pronosticato la Spagna), non è inglese ma italiano. L'oracolo - che a questo punto dovrebbe chiamarsi «Paolo» - sarebbe infatti originario dell'isola d'Elba, secondo quanto sostiene l'istruttrice del più famoso polpo al mondo.
Verena Bartsch in un'intervista al Bild am Sonntag sostiene infatti di averlo catturato con le proprie mani ad aprile nelle acque dell'isola toscana, quando aveva appena quattro settimane e non era più lungo di 10 centimetri. La Bartsch smentisce quindi la biografia ufficiale fornita dall'acquario Sea Life di Oberhausen che voleva Paul originario di Weymounth, in Inghilterra, e di due anni e mezzo di età. Quell'età, tra l'altro, è il presupposto su cui si basa la versione dell'acquario secondo cui era Paul il polpo-oracolo del 2008 che azzeccò tutti i risultati della Germania agli ultimi Europei sbagliando solo sull'esito della finale, vinta dalla Spagna contro i tedeschi. Secondo la Bartsch, Paul era stato «parcheggiato» in acquario a Coburg e poi venduto per 179 euro a quello di Oberhausen, dove lei lo ha addestrato.

Nessun commento: