ULTIMISSIME


BUONA PASQUA 2017 AMICI DI "FUORIPAESE" ... !!!

.

sabato 12 aprile 2014

Michele Moceri: "Più sociale e maggiore sicurezza"




















Sicurezza e sociale al centro del programma di Moceri (Fi)  

di Marco Baronti

MONSUMMANO TERME - Michele Moceri, avvocato 65enne di origini siciliane, è uno dei candidati alla carica di sindaco che il prossimo 25 Maggio sfiderà Rinaldo Vanni, primo cittadino uscente.
Moceri negli ultimi cinque anni è stato consigliere comunale del Pdl-Forza Italia e ha alle spalle l'esperienza di assessore del comune di Campobello di Mazara oltre che essere stato rappresentante degli italiani all'estero in Venezuela. La presentazione ufficiale della lista verrà fatta il prossimo 12 Aprile anche se Moceri ha già reso noto alcuni dei candidati che lo affiancheranno durante la campagna elettorale. La capolista è infatti l'avvocato penalista Patrizia Mastronardi, 35enne residente a Monsummano dal 2004 e alla prima esperienza politica; la seconda “quota rosa” è Alessandra Piscitelli, 27enne laureata in legge e specializzanda in professioni legali, esponente di Fratelli d'Italia. “Si tratta- dice Moceri- di una lista composta per lo più da giovani molti dei quali alla prima esperienza politica. Sono contento di aver formato una squadra con un' alta percentuale di donne, ben la metà.” La discussione si sposta poi sui punti principali del programma che vedono al centro la sicurezza, con l'installazione di apparecchi di videosorveglianza nelle zone con il più alto rischio di criminalità; l'attenzione al sociale attraverso la concessione del contributo affitto direttamente al proprietario anziché all'affittuario moroso oltre che il ristabilimento delle assegnazioni. Un altro aspetto curioso riguarda poi le slot machine: “Se sarò eletto- dice il candidato- il giorno seguente al mio insediamento, farò un'ordinanza che, nel rispetto delle norme vigenti, proibirà in tutto il territorio del nostro comune, l'istallazione di macchinette e giochi mangiasoldi, e quelle esistenti dovranno essere rimosse immediatamente.” Anche l'attenzione al verde pubblico, come spiega Mastronardi, “deve essere portata avanti perchè i nostri figli hanno bisogno di parchi pubblici adatti allo svago e al divertimento.” E ancora: “Ho in mente di creare delle biblioteche ad hoc per i più piccoli cosicchè possano appassionarsi ai libri visto che siamo uno dei paese con il più basso livello di lettura.” Trasferire poi l'Istituto Forti nell'edificio dell'ex tribunale andando contro alla decisione della provincia di fare il bando per costruire un nuovo edificio scolastico. La candidatura di Moceri che ad oggi è appoggiata da Forza Italia, Fratelli d'Italia e La Destra sembra possa trovare anche l'intesa della Lega Nord che ancora non ha deciso se presentare il simbolo oppure essere presente con alcuni dei suoi esponenti nella lista.